fbpx
Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di Lettura: 6 minuti

Siamo un po’ in ritardo, lo sappiamo, ma dato l’approssimarsi delle vacanze di Natale (e del dolce far niente) abbiamo pensato di farvi comunque una panoramica delle novità Netflix di Dicembre. Tra film e serie TV (e cartoni animati, perché a Natale tutto è concesso) il bottino è decisamente ricco, qui di seguito vi segnaliamo il meglio!

FILM
The Danish Girl di Tom Hooper (dal 5/12)the-danish-girl-1200-1200-675-675-crop-000000

Eddie Redmayne interpreta Lili Elbe, una tra le prime persone a essere stata identificata come transessuale, sottoponendosi ad un’operazione chirurgica per cambiare sesso. Una bravissima  e bellissima Alicia Vikander nei panni della moglie, ruolo per cui le è stato conferito l’Oscar come migliore attrice non protagonista nel 2016.

Revenant – Redivivo di Alejandro Gonzàlez Iñárritu (dal 6/12)

Sempre parlando di Oscar 2016, ecco il film che ha fatto vincere l’agognatissimo premio come migliore attore protagonista al nostro amato Leo DiCaprio, nonché il secondo Oscar consecutivo  all’altrettanto amato Iñárritu per la regia (dopo aver vinto l’anno precedente con Birdman). Basterebbe questo per spingere a vederlo o rivederlo, ma non dimentichiamoci del resto del cast (un grande Tom Hardy in primis) e della straordinaria fotografia. What else?

Notting Hill di Roger Michell (dal 10/12)

Chi non adora Notting Hill alzi la mano! Una fiabesca e rassicurante storia d’amore tra una grande attrice di fama internazionale e un dolce libraio londinese, interpretata da Julia Roberts e Hugh Grant, all’apice delle loro carriere. Punti di forza del film sono la sceneggiatura deliziosamente british di Richard Curtis (già sceneggiatore di Quattro matrimoni e un funerale e ideatore del mitico Mr. Bean) e l’esilarante contorno di amici. Sempre bello.

Bright di David Ayer (dal 22/12)bright

Dopo Suicide Squat torna la coppia Will Smith – David Ayer con un regalo di Natale targato Netflix e molto atteso, che uscirà contemporaneamente in tutto il mondo il 22 dicembre. Pochi giorni fa è uscito il trailer: Will Smith veste i panni di un poliziotto di Los Angeles in una realtà alternativa, in cui gli uomini convivono più o meno pacificamente con creature soprannaturali.  Soddisferà le aspettative? Aspettiamo e vedremo.

Jumanji di Joe Johnston (dal 23/12)

Qui si va davvero sul sentimentale, un vero e proprio tuffo nel passato. Parallelamente all’uscita nei cinema italiani di Jumanji – Benvenuti nella giungla, Netflix ha furbamente pensato di offrire la possibilità di rivedere e rivivere l’avventura originale, risalente ormai a 22 anni fa. Un modo per tornare bambini per un paio d’ore, e rendere omaggio al grande Robin Williams.

A Bigger Splash di Luca Guadagnino (dal 24/12)maxresdefault

Dopo il successo di Io sono l’amore, il regista italiano si butta nel panorama internazionale con un grande cast: Ralph Fiennes, Tilda Swinton e i più giovani ma promettenti Dakota Johnson e Matthias Schoenaerts. Una vacanza a Pantelleria, due coppie stravaganti, intrighi sentimentali che riaffiorano dal passato; il film è stato accolto da critica e pubblico in maniera non univoca, voi cosa ne pensate?

Steve Jobs di Danny Boyle (dal 25/12)

Un film che analizza il personaggio privato di Steve Jobs attraverso una struttura interessante, concepita quasi come una pièce teatrale: si divide in tre atti, che vengono messi in scena raccontando le ore che precedono le grandi presentazioni Apple (nel 1984, 1988 e 1998), prima che si spengano le luci . Un vero e proprio “dietro le quinte” basato sulla sua biografia autorizzata, che vuole offrire al grande pubblico un’idea del vero Steve Jobs e dei suoi rapporti umani, in primis con la figlia. Bella colonna sonora e un grande Micheal Fassbender.

E.T. L’Extraterrestre di Steven Spielberg (dal 28/12)

Per un altro tuffo nel passato, Netflix ha deciso di riproporre a distanza di 35 anni (ebbene si) dall’uscita nelle sale, il film sul simpatico alieno che è diventato un vero e proprio protagonista della storia del cinema. Un dei primi film di Steven Spielberg, che insieme a Lo Squalo ha segnato l’inizio di una carriera incredibile. Oscar a John Williams per la meravigliosa colonna sonora.

Les Misérables di Tom Hooper (dal 28/12)

Dopo aver vinto l’Oscar per Il discorso del re, Tom Hooper ha sorpreso tutti portando sul grande schermo un musical in piena regola. Un esperimento cinematografico che rivisita il celebre romanzo di Victor Hugo, affidandosi ad un grandissimo cast: Hugh Jackman, Russel Crowe, Anne Hathaway, Eddie Redmayne, Helena Bonham Carter e Sacha Baron Cohen. Piccola chicca: i brani che sentite non sono stati precedentemente registrati, ma sono cantati dagli attori direttamente sul set, impresa di non poco conto.

SERIE TV
Dark

Ne abbiamo già parlato approfonditamente in una recensione dedicata. E’ la serie TV del mese e diventerà a breve uno dei contenuti cardine dell’universo Netflix. Ne abbiamo apprezzato in particolare una sceneggiatura perfetta e le atmosfere cupe. La dimostrazione di come la qualità dei prodotti seriali possa far ormai invidia a molte produzioni hollywoodiane.

The Crown 2
The Crown

The Crown

Uno dei simboli della mentalità di Netflix. Un prodotto di qualità incredibile, con un cast perfetto  ma soprattutto una ricostruzione scenica e scenografica notevole. Se The Queen di Stephen Frears ci ha aperto la porta a una delle figure più importanti della nostra epoca, The Crown ci fa conoscere altri aspetti di Elisabetta. E’ il cavallo di battaglia della compagnia americana, al pari di Narcos e ancora più di House of Cards.

El Chapo

C’è chi pensa che la serie sia l’ennesima variazione sul tema del narcotraffico, ma noi siamo propensi a dargli una chance. Nella speranza che non sia solo la classica vicenda di crescita e caduta del protagonista. Ci incuriosisce e non poco.

FILM DI ANIMAZIONE
Zootropolis

Vincitore come miglior film di animazione agli Oscar 2017, Zootropolis è un prodotto Walt Disney, che torna a raccontare una storia in cui i protagonisti sono animali antropomorfi, e di essere umani non c’è alcuna traccia (come in Robin Hood, per intenderci). Ambientato in una fantastica metropoli che sembra un concentrato di Londra, New York e Madrid, questo cartone animato è frizzante e contemporaneo, decisamente azzeccato.

Il libro della Giungla (disponibile dal 25/12)

 

#NETFLIX: Le novità di Dicembre
Rate this post

Giurista di formazione ma scrittrice di indole, ha un Master in Giornalismo e una forte passione per tutto ciò che sia in grado di provocare riflessioni e cogliere le sfumature più delicate, arte cinematografica in primis. Considera Wes Anderson e Terrence Malick le pietre miliari del suo amore per il cinema.

“Louis, credo che questo sia l’inizio di una bella amicizia..”

La newsletter di RumoriFuoriScena è gratuita. Breve. Scritta da amanti del cinema per amanti del cinema.

Iscriviti alla newsletter!

Vai alla barra degli strumenti